Privacy Policy

Linguaggi di programmazione più diffusi

Una interessante classifica che non riguarda sport o musica è quella del linguaggio di programmazione più diffuso e per il quale gli sviluppatori di tutto il mondo compongono i loro algoritmi per produrre le app, i siti e i programmi che usiamo quotidianamente. Tiobe mantiene una classifica che ha la possibilità di farci seguire quale linguaggio sta guadagnando popolarità e quale invece sta andando sul viale del tramonto.

TIOBE Software BV è una azienda specializzata in qualità del software fondata nel 2000 con l’aiuto di una compagnia svizzera e controlla in tempo reale 1056 milioni di linee di codice. Con questo algoritmo che è composto da 25 motori di ricerca produce una classifica completa dell’andamento dei linguaggi di programmazione.

Se siete interessati a capire di più su come è composto questo indice : https://www.tiobe.com/tiobe-index/programming-languages-definition/ 

Alcuni linguaggi si vede che hanno avuto alcuni anni di boom e di uso diffuso, ma poi sono drasticamente crollati come PHP e Objective-C, altri invece con alterni andamenti sono sempre rimasti in cima alla classifica.

Ma come sono gli andamenti negli ultimi decenni ?

Il linguaggio che è più usato di tutti se consideriamo gli anni è il C, perché ?
Diciamo che prima di tutto i maggiori sistemi operativi ed i loro relativi kernel sono scritti in C. Windows, linux, MacOS e altri. Un interessante sito riesce a dare una bella e approfondita lista di programmi e sistemi operativi e dei linguaggi con i quali sono stati fatti : https://www.mentofacturing.com/Vincent/implementations.html

 

C++ e ncurses

Ho trovato del materiale interessante sull’uso delle ncurses.

Prima di tutto l’Howto : http://www.tldp.org/HOWTO/NCURSES-Programming-HOWTO/helloworld.html

Dei video Tutorial

Poi una rispolverata al g++ per usarlo al meglio in caso di arrugginimento mentale http://wwwteor.mi.infn.it/~pernici/lezioni_c++/htm/compile.htm

Ed infine un errore che mi è capitato e di cui ho trovato un soluzione : http://stackoverflow.com/questions/16192087/undefined-reference-to-initscr-ncurses

 

Lanciatori in kdevelop

Facendo un po’ di programmazione c++ con kdevelop ho trovato un un po’ di difficoltà a configurare il lancio dell’applicazione su di una console esterna e poi chiuderla.
Cercando ho trovato che è possibile usare la stdlib ed eseguire :
system(“comando”);
Il comando specificato sarà eseguito nella console chiamata con la configurazione di lancio dell’appllicazione compilata con kdevelop.

Espandi il codice HTML e Javascript

Avete mai trovato dlle pagine con del codice HTML o javascript compresso in un’unica riga? 

Allora avete anche cercato su internet come espanderlo che lo espanda in maniera facile.

Io ho trovato http://jsbeautifier.org/

Copiate il codice da espandere e premete il pulsante “Beautify”…. et voilà. il codice è espanso.

Ora potete andare su google.it ed esplorare la pagina chesembra vuota, ma in realtà è piena di codice compresso.

http://feedburner.google.com/fb/a/dashboard?id=rgjdoi665ii5op64ls2ogfrmr8

Imparare il C++ (Libro)

Volete imparare il C++ e non sapete da che parte iniziare?

Intanto https://sites.google.com/site/pensareinc/ poi http://www.cplusplus.com/doc/tutorial/

Buona traduzione dell’originale di Bruce Eckel, che ha scritto altri libri famosi tra cui Pensare in Java (Thinking in Java).

http://www.mindview.net/Books

 

Altre fonti utili :

http://www.javaportal.it/rw/19651/11962/27429/24265/editorial.html

Buon Divertimento

http://feedburner.google.com/fb/a/dashboard?id=rgjdoi665ii5op64ls2ogfrmr8

Tablet con KDE

Nel vasto panorama dei produttori di tablet vedrà la luce anche SPARK un tablet con LINUX e KDE. Il target price è 200€.

http://makeplaylive.com/

Le caratteristiche hardware sono :

  • 7 inch multi-touch capacitive screen (800×480)
  • 1 GHz ARM Cortex A9 processor with Mali 400 GPU
  • 512 MB DDR2 RAM
  • 4 GB Nand Flash Disk
  • Wireless Wi-Fi 802.11 b/g (3G via USB External)
  • 1.3 MP built-in front facing camera
  • HDMI 1080P Output
  • 2 USB ports
  • MicroSD slot
  • 3.5 mm audio jack
  • Hardware volume and power buttons
  • 4 dimensional Gsensor
  • Battery: 3000mAH @ 7.4v
  • Weight: 355 grams

In particolare il sistema operativo è un derivato di meego ed è sviluppato dalla http://merproject.org/ che partendo dalle librerie QT/QML ha aggiunto HTML5 e javascript.  

 Qui c’è anche un video


http://feedburner.google.com/fb/a/dashboard?id=rgjdoi665ii5op64ls2ogfrmr8

AppInventor, Programmare Android divertendosi

Chi è interessato alla programmazione avrà sicuramente sentito parlare di AppInventor, il nuovo tool di programmazione di Google per il sistema operativo Android per i telefonini, ma se non lo avete mai fatto perché pensate che sia una cosa complicata allora potete provare a tuffarvi nel mondo della creazione di applicazioni.
AppInventor è un passo in avanti notevole per la programmazione che si può paragonare all’invenzione del “Visual”, da cui derivano tutti i tool RAD che si basano su una programmazione IDE. Ma di cosa stiamo parlando esattamente?
Per sviluppare una applicazione occorre prima di tutto conoscere un linguaggio di programmazione come il C, C++, Java, C# . Poi acquistare o usare un programma dove scrivere l’applicazione (Visual_Studio_.NET della Microsoft, SharpDevelop, Code::Blocks, QT Creator etc..) , che normalmente è un “ambiente” integrato di sviluppo che permette sia di scrivere il codice sia di sviluppare la grafica dell’applicazione che si intende fare.
Questa metodologia è quella usata sino ad oggi e l’ultima grande innovazione è stata quella dello sviluppo “Visuale” dell’applicazione portato dall’introduzione dei linguaggi di programmazione ad oggetti che permette di sviluppare l’applicazione a partire dalla parte grafica costruendo dopo il codice.
AppInventor porta ancora oltre questo concetto perché oltre a fare disegnare la grafica del programma con tutti i pulsanti, etichette, campi testo etc… per costruire la logica di funzionamento che prima si faceva con il linguaggio di programmazione ora si fa con una grafica che fa comporre come un puzzle senza scrivere una riga di codice.
Pezzo dopo pezzo si compone  l’applicazione e la si scarica sul telefonino Android oppure la si prova sull’emulatore integrato, che non ha alcune funzioni come la geolocalizzazione o la macchina fotografica, ma è in tutto e per tutto un piccolo telefono “software” virtuale perfettamente funzionante.
In questo video Tutorial avete un esempio di quello che si può fare semplicemente e GRATUITAMENTE (ed immediatamente avendo un account gratuito su google) scaricando qui il programma disponibile per Windows, Linux e Mac.

http://feedburner.google.com/fb/a/dashboard?id=rgjdoi665ii5op64ls2ogfrmr8

Programmare Giochi

Un interessante libro per programmare giochi partendo da cose semplici è stato scritto da Enrico Betti ed è intitolato “Programmare Giochi”.
Vi farà entrare nella programmazione vera realizzando dei piccoli videogiochi, sia sotto windows che GNU/linux, usando i sistemi linguaggi più disparati, partendo dal C, C++ fino al java.
Per acquistarlo potete andare Qui.

http://feedburner.google.com/fb/a/dashboard?id=rgjdoi665ii5op64ls2ogfrmr8